martedì 24 dicembre 2013

Presepi viventi in provincia di Lecce



Presepi Viventi in Provincia di Lecce
-     Casarano: Il Frantoio ipogeo di Casarano celato sotto il manto stradale del centro storico, in questi giorni si illumina con la nascita del Bambinello. La città riscopre così la sua anima antica “rispolverando” gioielli architettonici come i palazzi nobiliari ma anche case a corte e casupole abbandonate incastonate tra i vicoli e stradine che in questi giorni si rianimano grazie ai volontari dell’associazione  Amici del Presepe, ormai da 18 anni interpreti  e organizzatori del grande presepe vivente con oltre 100 personaggi in costume d’epoca. Partendo da Piazzetta d’Elia ha inizio il percorso nella Casarano di un tempo con oltre 24 botteghe di mestieri artigiani che si susseguono riportando nel centro storico colori, suoni e odori ormai quasi esistenti.
Il presepe vivente di Casarano è aperto nei giorni 25 26 e 29 dicembre e 1, 5 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21.

-   Castro: Castro vive il Natale nella cornice medievale del suo passato più suggestivo e torna ad essere contea ricca e prosperosa. Alla sesta edizione di “Natale in contea” prende parte tutto il paese coordinato dall’associazione Castro Medievale. Natale in contea prende vita nei giorni 25 e 26 dicembre, 1 e 5 gennaio, dalle 16 alle 20.

-         Frigole: Il profumo delle “pittule” e una brezza di salsedine pervadono il Natale di Frigole. Decine di fiaccole, poste ai crocicchi delle strade d’ingresso  del piccolo borgo rischiarano le notti natalizie e conducono alla seconda edizione del presepe vivente frigolese, allestito dai giovani dell’associazione di promozione sociale Allegria.
Il presepe è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre, 1 e 6 gennaio, dalle 17:30 alle 19:30.

-  Gemini: Si apre l’ottava edizione del presepe vivente. Dalla scena dell’Annunciazione allestita in via Micca, prende vita il percorso sui basoli del borgo antico della piccola frazione di Ugento che si fa scenografia con  i prospetti dei secenteschi palazzo Piccino, palazzo Riso e Palazzo Macrì.
Il presepe di Gemini è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre, 1 e 6 gennaio, dalle 17:30 alle 21.

-         Giorgilorio (Surbo): Tra una vecchia chiesetta diroccata e un frantoio ipogeo, solo nei giorni di Natale,  a Surbo si materializza un villaggio d’altri tempi. A fare da cornice alla seconda edizione del presepe vivente, allestito lungo la strada che da Surbo conduce a Giorgilorio, ci sono anche gli ulivi e la macchia mediterranea.
Il presepe vivente prende vita nei giorni 25 e 26 dicembre, 1 e 6 Gennaio dalle 17 alle 21

-         Lizzanello: L’associazione Orfeo propone presso la masseria Eleno, tra mura abbandonate da tempo ma ancora intrise di storia e racconti di fede, i massari i contadini e i pastori un bellissimo presepe vivente, visitabile il 25 26 e 29 dicembre  e 1  e 6 gennaio ore 17 alle 20:30.

-      Maglie: Il profumo intenso delle arance inebria il presepe vivente di Maglie. Contadini e artigiani del Salento di inizio secolo animano il giardino del convento delle suore vincenziane.
Il presepe vivente di Maglie si inaugura il 25 dicembre alle 18 ed è visitabile nei giorni 26 e 29 dicembre, 1 e 6 gennaio, dalle 17 alle 21.

-    Matino: La stella cometa incorona il cielo di Matino e illumina piazza San Giorgio per la seconda edizione del presepe vivente allestito dai volontari dell’associazione Amici del presepe.
Il presepe vivente è aperto nei giorni 26 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle 18 alle 21.

-    Monteroni di Lecce: Riserva sempre scenari e prospettive nuove il presepe vivente che prende vita a Monteroni di Lecce. Alla sua ventesima edizione la grande rappresentazione ha saputo di anno in anno raccontare la Natività in modo originale e coinvolgente.
Il presepe vivente di Monteroni, è aperto nei giorni 25 e 29 dicembre e 6 gennaio, dalle 18:30 alle 21.

-         Noha (Galatina): La magia del Natale riporta alla luce la Noha di un tempo. La piccola frazione di Galatina a Natale svela un altro prezioso tesoro: la masseria Colabaldi, antico edificio costruito in almeno tre epoche diverse,  e oggi lasciato in completo stato di abbandono.
Il presepe vivente è aperto nei giorni 25 26 e 29 dicembre, 1, 5 e 6 gennaio, dalle 16 alle 22.
-         Sanarica: Nella bellissima cornice della dolina carsica di “conca Sant’angelo” è giunto alla sua 26esima edizione il presepe vivente di sanarica.
Visitabile nei giorni 25 26 e 29 dicembre, 1, 5 e 6 gennaio dalle 17:15 alle 20:15

-    San Cesario: Da una delle più antiche e meglio conservate masserie di San Cesario, l’undicesima edizione del presepe vivente a cura del Gruppo arte e cultura Aria Sana.
Il presepe vivente apre i battenti il 24 dicembre alle 18:30 ed è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre, 1, 5 e 6 gennaio, dalle 16 alle 21.

-        San Donato: Luci, colori e profumi del passato pervadono il centro storico di San Donato con la ventesima edizione del presepe vivente organizzato dai volontari dell’associazione Amici del presepe.
Il presepe vivente è aperto nei giorni 25, 26 e 29 dicembre, 1, 5 e 6 gennaio, dalle 16:30 alle 20:30 mentre i Re Magi arrivano in piazza il 6 gennaio alle 15:30

-         Santa Caterina (Nardò): Profuma di mare il presepe vivente di Santa Caterina nobile marina del comune di Nardò in riva allo Jonio. La stella cometa fa capolino nell’angolino della pineta, proprio di fronte alla chiesa  dedicata alla santa di Alessandria. Il presepe alla sua terza edizione.
Il presepe vivente di Santa Caterina è visitabile nei giorni 26 e 29 dicembre, 4 e 6 gennaio, dalle 16:30 alle 20.

-   Specchia: Tra stradine, vicoli e piazzette, Specchia riscopre le sue radici. Aprono gli usci, in uno dei cento borghi più belli d’Italia, le case a corte, i palazzi nobiliari e le chiese , per ospitare artigiani e scene di mestieri.
Il presepe è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre 1,5 e 6 gennaio dalle 17:30 alle 21.

-     Spongano: Case abbandonate del borgo antico prendono vita per il periodo natalizio grazie a i bambini della scuola elementare che interpretano la Betlemme di un tempo.
Il presepe vivente è visitabile il 25 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle 17 alle 21.
-      Sternatia: Nasce Gesù nelle case a corti e nei palazzi nobiliari anche  a sternatia. Il centro storico griko accoglie un centinaio di personaggi che riproducono lo scenario tipico di un Salento che non c’è più attraverso i lavori di un tempo.
Il presepe vivente è visitabile 26 e 29 dicembre, 1, 5 e 6 gennaio dalle 17 alle 21.

-     Strudà (Vernole): Superato l’arco d’ingresso, sorvegliato dai soldati romani con scudi e lance, inizia il serpeggiante cammino della 16esima edizione del presepe vivente di Strudà allestito dall’associazione Nuovi Orizzonti.
Il presepe vivente di Strudà è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre, 1,5 e 6 gennaio, dalle 16:45 alle 20:30.

-        Taurisano: Una grande stella cometa illumina piazza Castello e indica la Natività di Taurisano, allestita nel cuore del borgo antico, scrigno di gioielli architettonici. Alla sua settima edizione, il presepe vivente dei giovani.
Il presepe vivente è visitabile nei giorni 25 e 29 dicembre e 1 e 5 gennaio dalle 17:30 alle 21.

-       Torrepaduli (Ruffano): Incastonato nel centro storico di Torrepaduli, a pochi passi dallo slargo che ogni anno abbraccia la caratteristica “danza delle spade” nella notte di San Rocco, palazzo Pasanisi apre le porte per l’undicesimaedizione del presepe vivente.
Il presepe vivente è visitabile nei giorni 25, 26 e 29 dicembre e 1,5 e 6 gennaio dalle 17 alle 20:30.

-   Trepuzzi: Si spalanca il pesante portone di legno della vecchia distilleria di Trepuzzi, il vecchio opificio si apre per accogliere il presepe vivente ideato e realizzato dall’oratorio Giovanni Paolo II in collaborazione con le comunità parrocchiali.
Il presepe vivente, situato sulla strada per Campi Salentina, è visitabile nei giorni 26, 29 dicembre e 1,6 gennaio, dalle 17 alle 20:30.

-         Tricase: Nello scenario di ben 35mila lampadine  del Monte Orco, la collina di Tricase dove da ben 34 anni, oltrepassando il grande arco di ingresso, si entra in una vera e propria Betlemme salentina.
Il presepe vivente di Tricase si può visitare nei giorni 25,26, 28 e 29 dicembre, 1,4, 5 e 6 gennaio, dalle 17 alle 20:30
-         Vignacastrisi (ortelle): La piccola Frazione di Ortelle si fa dunque scenografia naturale del presepe vivente organizzato dall’associazione  Parabola a Sud alla sua nona edizione.
Il presepe vivente è aperto nei giorni 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio dalle 17:30 alle 21.

mercoledì 18 dicembre 2013

Locomotive Jazz Festival Boris Savoldelli. 19 Dicembre Lecce Teatro Paisiello

Domani 19 Dicembre ore 21:00 

Un doppio concerto per inaugurare la prima versione invernale del Locomotive Jazz Festival, rassegna giunta all'ottava edizione, curata dal sassofonista Raffaele Casarano. Il Teatro Paisiello ospita Boris #Savoldelli, eclettico vocal performer italiano, una sorta di guru della scena jazzistica mondiale. Il suo disco, "#Insanology", è stato segnalato tra i dieci migliori album di #jazz vocale del 2008 e lo stesso cantante e compositore è al terzo posto nella categoria migliori cantanti jazz. Nella seconda parte della serata, a partire dalle 22, sale invece sul palco Benjamin#Darvill, conosciuto come Son of Dave, re del concetto di "one man band". Il cantante e musicista, presenta il suo ultimo album "Blues at the Grand".
Ingresso 25€. Info 345/9219407

lunedì 16 dicembre 2013

Natale è musica nel Salento

Natale è musica nel Salento

A natale è musica nel Salento! Hai mai provato l’ebbrezza di lasciarti rapire dal suono? Dal solo semplice propagarsi di una nota nell’aria, permettendogli di penetrare in profondità e di risuonare in ogni atomo del tuo corpo?
Cosa si proverebbe nel sentire inaspettatamente l’alterazione chimica dentro di sé, un’alterazione che sia capace di mutare l’umore, piegando le nostre ansie per lasciar spazio ad una cristallina quiete e ad una pacificazione interiore?
E' questo il natale in Puglia nel Salento. Non una sola nota, ma un coro di quattro, sei, otto voci s’innalzerà verso l’Infinito, portandoti lontano dai rumori, dalla frenesia ed elevando il tuo spirito in una dimensione sospesa, quasi irreale.
A natale è musica nel Salento!
Le dissonanze tipiche della musica contemporanea s’intrecceranno alla sacralità dei brani in un concerto natalizio che ha il sapore di un esperimento sonoro e il retrogusto ora dell’eccitazione, ora dell’appagamento. L’appuntamento col Coro Parsifal è per domenica 22 dicembre alle ore 19.00 nella Cappella di S. Antonio da Padova ad Uggiano la Chiesa.
Un’esperienza da non perdere!
Questa è la migliore occasione per ascoltare nel Salento la vera musica del natale!!
Natale è musica nel Salento

lunedì 15 luglio 2013

eventi gratis


Finalmente anche nel Salento eventi gratis grazie a Salentopromoters APS, la neonata associazione di promozione, che in collaborazione con il gruppo di Instagramers di Lecce hanno organizzato quattro eventi gratis dal titolo “Cattura il Salento”.
Quattro piacevoli passeggiate per conoscere e scoprire il Salento, un appuntamento adatto al salentino più curioso e al turista che desidera visitare questo affascinante territorio.
I partecipanti saranno accompagnati alla scoperta di alcuni tra i più suggestivi borghi salentini e potranno, inoltre, scattare foto delle quattro cittadine protagoniste del tour “catturando momenti salentini” per poi condividerli sui principali social network ed in particolare su Instagram.
Gli hashtag da utilizzare (fiato alle trombe) #catturailsalento #salentopromoters e #igerslecce dal 27 luglio al 25 agosto, sarà possibile partecipare al contest fotografico che mette in palio la maglietta degli Igerslecce
Agenda nella mano sinistra e penna nella mano destra pronti a scrivere gli appuntamenti: 
  • 27 luglio ore 18:30 Galatina in Piazza San Pietro 
  • 13 agosto ore 18:00 Gallipoli in Piazza fontana greca
  • 17 agosto ore 20:00 Castrignano dei greci ingresso Parco delle Pozzelle
  • 25 agosto ore 19:00 Otranto ingresso Porta Alfonsina.
Inutile ripetere: eventi gratis nel Salento basta che condividiate le vostre foto sui social network ed in particolare su instagram! Per info e prenotazioni salentopromoters@gmail.com, al num. 3886582298 oppure visitando la pagina fb salento promoters. 
Come riconoscere gli organizzatori? Semplice... avranno delle maglietti inconfondibili!!!


lunedì 8 luglio 2013

Cinema estate

Il cinema in estate ... e chi ci va? Infatti, il cinema in estate è all'aperto al chiaro di luna!!!
Io da bambino, nella mia marina, d'estate ci andavo ogni sera quando ne proiettavano uno... allora accolgo con entusiamo l'idea di Ammirato Culture House che propone una rassegna a luglio decisamente interessante!!!
Obiettivo: riscoprire e far riscoprire il piacere del cinema d'estate, rigorosamente all'aperto, a vocazione popolare. Un evento condiviso e condivisibile da tutti e... non solo perché non si paga il biglietto d'entrata.
La rassegna, infatti, proporrà uno spaccato del cinema d’autore italiano a cavallo tra i gli anni '50 e '60, periodo in cui la ricerca artistica a livello cinematografico trovava ampi spazi di contiguità con il gusto nazional popolare
Si inizia mercoledì 10 luglio con "Il Sorpasso" del 1962,
si continua mercoledì 17 luglio con "Sedotta e abbandonata" del 1964
ed ancora mercoledì 24 luglio con "I Soliti Ignoti" del 1958
per finire martedì 30 luglio con "La dolce vita" del 1960.
Buona visione allora!!!

giovedì 2 maggio 2013

Cicloturismo nel Salento

Al via una serie di iniziative di cicloturismo nel Salento per vivere questa terra su due ruote (piuttosto che sulle usuali quattro).
L'appuntamento è DOMENICA 5 MAGGIO 2013 al Museo dei Treni per andare a scoprire la MESSAPIA.
Cicloturismo senza particolari difficoltà, per un totale di 36 km (18 km.+ 18 km.), finalizzato a conoscere le strade rurali di Cavallino, San Donato e Caprarica.
ORGANIZZAZIONE
ANDATA - partenza ore 9,30: LECCE. Museo Ferroviario della Puglia - Via Codacci Pisanelli – Via Del Ninfeo – Viale Grassi – Via A. Dell’Abate – Via Marroni – Via Della Vite CAVALLINO-CASTROMEDIANO. Via Lecce-San Donato - Via Pepini CAVALLINO. Cimitero di Cavallino – Via Lecce – Piazzetta F.lli Cervi Parco Archeologico Cavallino (Entrata Museo Diffuso); Via Roma – Via Caprarica – Via IV novembre – Via XXV Aprile – Via XXV luglio (vicinale che conduce al Parco Commerciale Leclerc) – fermata da Decathlon Si prosegue in direzione Galugnano attraverso la vecchia strada provinciale. GALUGNANO. Strada Provinciale 126 – S.S. Adriatica – Via Lecce - Via Garibaldi – Viale cimitero e attraverso via vicinale si arriva all’Archeodromo Kalòs a CAPRARICA DI LECCE. RITORNO - partenza ore 16,30 CAPRARICA DI LECCE. Archeodromo Kalòs - Via caduti di Capaci – Via Galugnano – Via San Cesareo – Strada Comunale Cavallino-Caprarica SP285 - strada Vicinale San Cesareo – Strada rurale che riporta nei pressi del Parco Commerciale LECRERC di Cavallino. CAVALLINO. Via di Vittorio – Piazza Enrico Fermi - Via IV novembre - Via Caprarica – percorso a ritroso fino a LECCE e fino al Museo Ferroviario della Puglia in Via Codacci Pisanelli
ARRIVO PREVISTO ore 18,30
Per accompagnare e agevolare il cicloturismo in piena sicurezza con i 3,00 euro di iscrizione:
- si sarà coperto da assicurazione,
- tutto il percorso sarà messo in sicurezza grazie alla Protezione Civile di Lecce, allo staff ed ai Corsisti di VIAGGInellaTERRAdiMEZZO e alle polizie municipali dei comuni interessati,
- UN PULMINO VI SEGUIRA' PER TUTTO IL PERCORSO E DARA' LA POSSIBILITA' A CHI SI STANCA DI RIPOSARSI NEL PULMINO ANCHE CON LA SUA BICI,
- CHI NON SE LA SENTE DI RITORNARE IN BICI POTRA' ESSERE ACCOMPAGNATO A LECCE SUL PULMINO DI VIAGGI NELLA TERRA DI MEZZO INSIEME ALLA SUA BICI (STANCA).
SERVIZI AGGIUNTIVI:
- euro 4,00 (anzichè euro 8,00 grazie alla convenzione con l'Archeodromo Kalòs Partner del progetto) si potrà visitare l'intero Archeodromo Kalòs con una Guida del Parco,
- euro 3,00, nel primo pomeriggio, si riaccompagneranno i cicloamatori con la loro bici al punto di arrivo (senza dover realizzare la strada di ritorno da Caprarica a Lecce).
Per l'iscrizione è necessario scaricare, compilare il modulo di adesione e reinviarlo a: info@visitmessapia.it. Ogni info è contenuta qui: www.visitmessapia.it
facebook: VIAGGI nella TERRAdiMEZZO
evento su facebook: https://www.facebook.com/events/366489570138563/?fref=ts
video della presentazione di MESSAPIA BICI TOUR e di tutte le sue Tappe nel Salento: http://www.youtube.com/watch?v=MrMBA808FSU
MESSAPIA BICI TOUR continua tutte le domeniche fino a domenica 23 giugno 2013 secondo il CALENDARIO RIPORTATO DI SEGUITO:
- 12 Maggio 2013 - Leporano e ARKEOGIOCHI
- 19 Maggio 2013 - Maglie - Muro Leccese - Poggiardo
- 26 Maggio 2013 - Ugento - Taurisano
- 2 Giugno 2013 - Villa Castelli - Grottaglie - Carosino
- 9 Giugno 2013 - Taranto (Museo Nazionale Messapico- Centro Storico – tombe degli atleti - cattedrale)
- 16 Giugno 2013 Cellino San Marco – S. Pietro Vernotico – Torchiarolo – Valesio
- 23 Giugno 2013 Nardò - Copertino
Pertanto, se sei interessato alle prossime tappe della MESSAPIA BICI TOUR, puoi già inoltrare una richiesta di informazioni su info@visitmessapia.it 
Buon cicloturismo nel Salento a tutti!!!

mercoledì 17 aprile 2013

Invasioni digitali nel Salento

Invasioni digitali nel Salento

Il web grida alle invasioni digitali e nel Salento protagonista è Salento Tourism Promoters.
Non è una bufala come quella messa in atto da Orson Wells. E non è nemmeno un’invasione aliena.
Nell’era delle comunicazioni veloci, le invasioni sono digitali (sito web ufficiale: http://invasionidigitali.it/)! L’artefice del progetto è Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani di #iofacciorete, Officina turistica, Instagramers italia e l’Associazione nazionale piccoli musei.
L’idea ha contagiato e continua a contagiare tutto lo stivale. Dal Trentino alla Sicilia, da Aosta al Salento, si organizzano attacchi culturali a colpi di foto e video da bombardare sui social network: facebook, twitter, pinterest…

Invasione digitale a Ruffano

Anche il borgo di Ruffano (LE), grazie all’iniziativa di Salento Tourism Promoters, un gruppo di giovani promoters turistiche, si prepara ad accogliere un folto gruppo di liberatori del patrimonio artistico-culturale.
L’appuntamento è per il 25 aprile 2013 in C.so M. di Savoia, di fronte l'entrata del palazzo comunale (ci sarà una bandiera a rappresentarci), da dove si partirà alla scoperta delle bellezze di un magico centro storico, con le sue antiche mura, le chiese, le cripte bizantine, le case gentilizie; il tutto animato in modo particolare in occasione della festa di San Marco, una delle più antiche e autentiche espressioni della cultura tradizionale della nostra terra.
La pagina ufficiale dell'evento è su facebook: https://www.facebook.com/events/449722028435292/ Smartphone e affreschi, tablet e volte a stella, i-pad ed ex-voto… Passato e futuro alleati della cultura. Su twitter gli hashtag sono: #invasionidigitali #ruffano #fieradisanmarco!
Questa foto è solo un assaggio di quello che vedrete
invasioni digitali salento
Ci si rivede allora a Ruffano per vivere le invasioni digitali nel Salento e scoprire questo antico borgo!

martedì 9 aprile 2013

Eventi tra aprile e maggio nel Salento

Segnaliamo su indicazione di Dalila Peluso, che cura gli eventi di "Putea dei pini", alcuni piccoli eventi che a nostro giudizio meritano di essere comunicati attraverso il blog "Eventi a Lecce e in Provincia, Concerti, Manifestazioni a Lecce, Ricette pugliesi".

Eventi ad aprile nel Salento

Sabato 20 aprile 2013, dalle 16.00 alle 18.00 Corso di uncinetto base rivolto a principianti, ma anche a chi vuole rispolverare la tecnica. Il corso partirà solo se avrà raggiunto un numero minimo di 10 partecipanti, che dovranno venire alle lezioni muniti di occorrente (uncinetto e cotone).
Corso di uncinetto
Il corso prevede 6 lezioni che si terranno ogni sabato dalle 16.00 alle 18.00 (in seguito le lezioni potrebbero essere posticipate di un'ora se le condizioni climatiche lo richiedessero). Costo a lezione 10 euro (caffè e biscottini inclusi). Si prega di dare adesione al num. 320 7063797, grazie.

Sabato 20 aprile 2013, dalle 19.00 alle 23.00
Torneo di burraco... con limoncello!
Torneo di burraco
Numero min. di partecipanti 16. Costo a persona 6 euro (quota di partecipazione + tesseramento + limoncello). Per adesioni chiamare al num. 320 7063797
PS: in base alle vostre disponibilità potremmo variare l'orario oppure organizzarne un altro di pomeriggio.

Eventi a maggio nel Salento

Venerdì 3 maggio 2013, dalle 17.00 alle 19.30
Corso di origami per adulti e bambini ("ORIGamaMI")
Con il termine origàmi (termine derivato dal giapponese, "ori" piegare e "kami" carta) si intende l'arte di piegare la carta.
Corso di origàmi

La tecnica moderna dell'origami usa pochi tipi di piegature combinate in un'infinita varietà di modi per creare modelli anche estremamente complicati partendo da un foglio quadrato. Sceglieremo soggetti semplici e vicini al mondo della natura per insegnare con facilità l'arte dell'origami ai bambini, e perchè no, agli adulti. "Ogni origami, infatti, diventa un DONO con un suo significato particolare..."
Corso a cura di Nausicaa Saracino.
Quota di partecipazione con merenda inclusa: bimbo + mamma 5 euro, adulto 5 euro.
Per partecipare telefonare al num. 320 7063797.

Mercoledì 8 maggio 2013, dalle 18.00 alle 22.30
Lezione di preparazione del rustico leccese con CENA-CONCERTO tenuta da Romolo Peluso, esperto rosticcere dal 1978 presso la "Pizza a Metro", la prima rosticceria di Porto Cesareo.
Rustico leccese

Romolo ci dimostrerà come nasce uno dei prodotti di punta della gastronomia salentina, il rustico leccese. Partendo dalla preparazione della sfoglia, passando per quella della besciamella fatta in casa, sino ad arrivare alla cottura, i partecipanti faranno propri i segreti dello chef.
Dopo la preparazione si passerà alla degustazione dei rustici preparati, accompagnati dalle note della chitarra classica di Alessio Greco.
Numero min. di partecipanti 10.
Costo a persona 10 euro (lezione + degustazione + concerto).
Per partecipare dare conferma al num. 320 7063797

domenica 31 marzo 2013

Parco dinosauri

Parco dinosauri

parco dinosauri
Parco dinosauri
Parco dinosauri
Un bellissimo parco di dinosauri è stato inaugurato nel Salento!!! Il museo di scienze naturali di Calimera ha fatto rivivere i masteodontici pachidermi preistorici in un ambiente surreale.
Il parco dinosauri si trova a Calimera sulla strada provinciale Calimera - Borgagne al 1° km.
Dinosauri in grandezza naturale popolano la mostra. Attenzione al famoso Tyrannosaurus rex.
Tyrannosaurus rex
Tyrannosaurus rex
Interessanti anche le scene di vita dei dinosauri, con gigantografie e dettagliate didascalie.
vita dinosauri

Per la gioia dei più piccoli, un nuovo modo di scoprire la preistoria e gli essere che hanno popolato il nostro pianeta. Sbarca nel Salento Dinosauri in carne ed ossa, per offrire un nuovo spazio culturale, di approfondimento e di relax.
All'interno della mostra dettagliate indicazioni storiche, di ere e periodi che hanno caratterizzato la Terra.
 

sabato 2 marzo 2013

turismo donne

turismo donne

donne e turismo sono due parole che vanno molto a braccetto, soprattutto in prossimità della festa delle donne quando ci si mobilita e si avviano interessanti iniziative di turismo. Ed è proprio di un evento di turismo e donne che parliamo in questo post, più in particolare del bellissimo itinerario organizzato da VirgilSalento, un gruppo di guide turistiche donne che offrono a Lecce e nel Salento una mediazione tra il pubblico e il patrimonio culturale.

VirgilSalento è fare turismo a Lecce ed è per questo che, in occasione della festa delle donne, propone un itinerario di turismo teso a valorizzare la figura femminile nella storia di Lecce.
turismo donne
Racconteranno del ruolo delle donne nel paganesimo e nel cristianesimo, nella superstizione, nella nobiltà, nella miseria; racconteremo di meretrici e di fattucchiere, di sante e vergini suicide, di donne invidiose, generose ed eroiche. Da Maria D’Enghein, che ebbe il coraggio di guidare il suo esercito indossando l’armatura, ad Isabella Castriota, anticonformista intellettuale del ‘700 e ancora altre incredibili figure femminili.
Attraversando le vie di Lecce si scopriranno quante vicende bizzarre e travagliate hanno reso indimenticabili alcune figure in cui ancora oggi a distanza di secoli le donne, e non solo, possono immedesimarsi.
L’itinerario delle donne di Lecce comincerà dal Castello Carlo V, teatro di intrighi di corte e proseguirà in Piazza Sant’Oronzo, luogo testimone di esecuzioni capitali su “donne di malaffare”. Da lì, percorrendo il corso principale, si giungerà alla Chiesa di S. Irene e si procederà verso Palazzo Belli, dimora della poetessa Isabella Castriota-Scandenberg. Percorrendo le suggestive vie del centro si potrà visitare l'ex Convento di Santa Chiara, attualmente MUST e immaginare come le monache conducevano la loro vita in totale ritiro dal mondo. Infine la passeggiata terminerà al Palazzo Castromediano-Vernazzza custode di un tempio dedicato ad Iside.
Durante il percorso si avrà modo di ammirare i particolari mignani, veri e propri palcoscenici dell’epoca barocca che decorano alcuni palazzi della città.

Questo appassionante itinerario che noi abbiamo chiamato turismo e donne non finisce certo l’8 marzo, proseguirà. La durata della passeggiata è di circa 100 min.
I gruppi saranno accompagnati esclusivamente da guide donne.
Su richiesta è possibile terminare la passeggiata con una degustazione o con un pranzo/cena.
A chi rivolgersi per "turismo donne"? A VirgilSalento, nelle persone di Rita Piccinni 3886582298, Patrizia Durante 329 5897240 e Giuliana Geusa 347 8939841. Gli altri recapiti:

virgil.salento(at)gmail.com, www.facebook.com/virgilsalento. Buon turismo donne allora!!!