sabato 2 marzo 2013

turismo donne

turismo donne

donne e turismo sono due parole che vanno molto a braccetto, soprattutto in prossimità della festa delle donne quando ci si mobilita e si avviano interessanti iniziative di turismo. Ed è proprio di un evento di turismo e donne che parliamo in questo post, più in particolare del bellissimo itinerario organizzato da VirgilSalento, un gruppo di guide turistiche donne che offrono a Lecce e nel Salento una mediazione tra il pubblico e il patrimonio culturale.

VirgilSalento è fare turismo a Lecce ed è per questo che, in occasione della festa delle donne, propone un itinerario di turismo teso a valorizzare la figura femminile nella storia di Lecce.
turismo donne
Racconteranno del ruolo delle donne nel paganesimo e nel cristianesimo, nella superstizione, nella nobiltà, nella miseria; racconteremo di meretrici e di fattucchiere, di sante e vergini suicide, di donne invidiose, generose ed eroiche. Da Maria D’Enghein, che ebbe il coraggio di guidare il suo esercito indossando l’armatura, ad Isabella Castriota, anticonformista intellettuale del ‘700 e ancora altre incredibili figure femminili.
Attraversando le vie di Lecce si scopriranno quante vicende bizzarre e travagliate hanno reso indimenticabili alcune figure in cui ancora oggi a distanza di secoli le donne, e non solo, possono immedesimarsi.
L’itinerario delle donne di Lecce comincerà dal Castello Carlo V, teatro di intrighi di corte e proseguirà in Piazza Sant’Oronzo, luogo testimone di esecuzioni capitali su “donne di malaffare”. Da lì, percorrendo il corso principale, si giungerà alla Chiesa di S. Irene e si procederà verso Palazzo Belli, dimora della poetessa Isabella Castriota-Scandenberg. Percorrendo le suggestive vie del centro si potrà visitare l'ex Convento di Santa Chiara, attualmente MUST e immaginare come le monache conducevano la loro vita in totale ritiro dal mondo. Infine la passeggiata terminerà al Palazzo Castromediano-Vernazzza custode di un tempio dedicato ad Iside.
Durante il percorso si avrà modo di ammirare i particolari mignani, veri e propri palcoscenici dell’epoca barocca che decorano alcuni palazzi della città.

Questo appassionante itinerario che noi abbiamo chiamato turismo e donne non finisce certo l’8 marzo, proseguirà. La durata della passeggiata è di circa 100 min.
I gruppi saranno accompagnati esclusivamente da guide donne.
Su richiesta è possibile terminare la passeggiata con una degustazione o con un pranzo/cena.
A chi rivolgersi per "turismo donne"? A VirgilSalento, nelle persone di Rita Piccinni 3886582298, Patrizia Durante 329 5897240 e Giuliana Geusa 347 8939841. Gli altri recapiti:

virgil.salento(at)gmail.com, www.facebook.com/virgilsalento. Buon turismo donne allora!!!

Nessun commento :