lunedì 9 giugno 2014

Basilica di San Nicola a Bari

Basilica di San Nicola a Bari è la foto del giorno!
Il contributo di oggi è di din1966 Leonardo Paparella che ha immortalato la Basilica di San Nicola a Bari in una splendida veste notturna.
Ci siamo già occupati di Bari e di San Nicola ma mai della Basilica di San Nicola (in occasione dei festeggiamenti)!
Pensiamo che la Basilica di San Nicola a Bari siamo un simbolo dei luoghi della cultura in Puglia... aspettiamo che sia din1966 Leonardo Paparella a dirci qualcosa di più, l'invito è rivolto indubbiamente a tutti coloro i quali abbiano voglia di condividere la sensazione che ha suscitato vedere la Basilica di San Nicola a Bari condendoci il tutto con un aneddoto storico, uno personale, uno spirituale... a voi la scelta!!!

Sarebbe perfetto se il commento fosse lasciato nel post del blog (http://www.aroundpuglia.com/2014/06/basilica-di-san-nicola-bari.html).
Abbiamo inserito un sondaggio nel sito http://www.aroundpuglia.com! Vogliamo continuare a scrivere le storie della #puglia... Si accettano suggerimenti... oltre a quella dei "Castelli di Puglia" e quella dei "Teatri di Puglia", quali storie possiamo aprire?
Chi ci aiuta a decidere le prossime storie?
Chi partecipa alla CREAZIONE delle STORIE?
Vogliamo co-creare delle guide turistiche open source, scritte dalla gente per la gente! Il 30 giugno si chiude il sondaggio...  

1 commento :

saIO ha detto...

La Chiesa di San Nicola è stata costruita tra l'11º 13º secolo. Ha una pianta a croce latina commissa (manca il braccio posteriore dell 'abside) divisa in tre navate.E' una delle cinque basiliche palatine di Puglia ed è un capolavoro del romanico pugliese; fu costruita per ospitare le reliquie di san Nicola. Nicola di Patara, nella Licia, vescovo di Mira, lì vi morì nel 326 a.C. La salma venne trafugata nel 1087 da 62 marinai baresi che la traslarono nella chiesa dei Benedettini, affidandola all'abate Elia che da lì a poco sarebbe divenuto il vescovo di Bari. Elia ottenne dal duca Ruggero l'autorizzazione a costruire una nuova chiesa che avrebbe accolto le spoglie del santo. La Basilica fu edificata nel luogo dove era la corte del Catapano bizantino. La chiesa conserva, difatti, molti manufatti (lastre, pietre, capitelli) originari della fabbrica greca ed, addirittura, altri elementi orientali più antichi. Nelle decorazioni dei mosaici alcuni studiosi ritengono, addirittura di scorgervi il monogramma di Allah.
La cripta venne consacrata già nel 1089 da papa Urbano II; questi, nove anni dopo, qui vi tenne un concilio ecumenico. La chiesa completata venne consacrata dal vescovo Corrado di Hildesheim, alla presenza di Enrico II di Svevia, nel 1197.